Calcolate la vostra vacanza
per le date disponibili!
27Jul
3Aug

Indimenticabili vacanze in Val Gardena

Una valle dall’incomparabile bellezza e storia unica

Garantito: durante le vostre vacanze in Val Gardena vi innamorerete della montagna!

Adagiata su una lunghezza di circa 25 km da Ponte Gardena fino al Gruppo del Sella, la Val Gardena è la meta ideale per chi è alla ricerca di un soggiorno sulle Dolomiti a contatto con la natura, ma mondano e ricco di cultura allo stesso tempo. Laterale della Val d’Isarco e circondata dalle Dolomiti, Patrimonio UNESCO dell’Umanità, la Val Gardena è un crogiuolo di modernità e memoria che rende incredibilmente ospitali i suoi abitanti, estremamente consapevoli della propria unicità.

Cultura ladina

La lingua e la cultura ladina, le usanze e le tradizioni di un popolo antico legato al territorio delle valli dolomitiche, ancora oggi vengono diffuse e valorizzate attraverso la tutela della propria storia ed il ricordo nella quotidianità. Molto caratteristici sono i costumi tradizionali che possono essere ammirati durante le occasioni particolari e le festività religiose, sfoggiati con orgoglio in cortei e concerti musicali tradizionali.

Selva Gardena

Selva Val Gardena si trova ai piedi del Gruppo del Sella e del Sassolungo e giusto al limite del parco Naturale Puez – Odle: una gemma delle Dolomiti. Questo paesino di montagna è una delle mete privilegiate per gli appassionati dell’escursionismo, della mountain bikedella mountain bike e degli sport invernali. In estate l’appuntamento è con la Sellaronda Hero MTB-Marathon, durissima quanto appassionante gara agonistica di MTB, e in inverno con la Coppa del Mondo di Sci FIS. Caratterizzata dalle tipiche case in stile tirolese, il paese trasmette ancora oggi una cultura fortemente legata al territorio e alle tradizioni ladine. Selva non è solo da visitare, ma soprattutto da vivere, nella natura e nella piacevole mondanità dello shopping.

Le Dolomiti

Le Dolomiti sono montagne uniche al mondo.  Chiamate anche “Monti Pallidi”, per la caratteristica  colorazione chiara delle loro rocce, non costituiscono soltanto un paesaggio incomparabile ma condizionano e plasmano anche il carattere degli abitanti delle loro valli. Tutti gli aspetti della vita, dal clima della zona all’organizzazione sociale, sono in qualche modo legati alle Dolomiti.

La storia della loro formazione è fantastica come il loro aspetto: durante le ere geologiche della seconda orogenesi alpina le forze endogene fecero venire alla luce gli antichi sedimenti e successivamente si crearono le condizioni per la crescita delle barriere coralline che costituiscono ora le nostre montagne.

Oggi le Dolomiti sono parte del Patrimonio Naturale UNESCO e si snodano geograficamente e quasi interamente nel territorio considerato “Ladinia”, ovvero le valli di lingua ladina. Proprio in lingua ladina si descrive un fenomeno che è unicamente riservato alle Dolomiti: l’Enrosadira (in ladino gardenese “nrosadura”). Si tratta dell’accesissimo colore rosa che segue tutte le sfumature del rosso, dal pallido all’intenso fino ad arrivare al viola. Un fenomeno che si può osservare durante l’alba e il tramonto e per chi lo vede diviene un ricordo indimenticabile.